Archivi categoria: cucina

Zebra Cake

IMG_3392

Questa è una torta buona e d’effetto, è bellissimo vedere come cambiando il metodo con cui si mescolano i due impasti, quello alla vaniglia e quello al cioccolato, si ottengono disegni differenti.

IMG_3398

La ricetta originale prevederebbe la doppia quantità di burro, ma sinceramente in una torta dove ci sono già 5 uova e MEZZOCHILO di zucchero, non me la sono sentita di mettere quasi quattro etti di burro. Con la quantità che ho usato io il dolce viene comunque molto buono, e un pochino meno calorico.
Se penso che 100g di burro contengono 750 calorie, 400g sono 3000 calorie….Help!

Domani ho la dietologa, forse sono più sensibile all’argomento calorie per questo.

Zebra Cake

Ispirata dalla ricetta “Zebra Bundt Cake” dal sito Bakers Royale

  • 170g di burro
  • 390g di farina
  • 2 cucchiaini di lievito
  • 2 pizzichi abbondanti di sale
  • 400g + 100g di zucchero
  • 50g di cacao in polvere
  • 70g di acqua
  • 1 bustina di vanillina
  • 5 uova
  • 150g di latte

Preriscaldare il forno a 180° e preparare una teglia a ciambella con il burro e la farina affinchè la torta non resti attaccata.

Preparare la farina setacciata con lievito e sale, e porre da parte.

In una ciotola mescolare bene il cacao, 100g di zucchero e l’acqua, e mettere da parte.

Mettere il burro fuso con 400g di zucchero in una ciotola molto capiente, e mescolare con lo sbattitore elettrico.
Aggiungere la vanillina e le uova una alla volta, mescolando bene dopo ciascuna aggiunta.
Aggiungere la farina in tre volte alternandola con il latte, mescolando sempre bene dopo ciascuna aggiunta.

A questo punto, mettere circa 450g dell’impasto così ottenuto nella ciotola preparata precedentemente con il cacao, e mescolare bene.
Così otterremo i due composti, uno alla vaniglia e uno al cioccolato.

Ora viene il bello!

IMG_3378

Con un cucchiaio da gelato o con un cucchiaio normale, mettere due cucchiaiate di vaniglia nella tortiera. Quindi mettere sopra alla vaniglia due cucchiaiate di crema al cioccolato.

IMG_3379

Continuare così fino all’esaurimento delle due creme.

IMG_3387

Per aiutarsi a far espandere la crema sul fondo, è possibile inclinare leggermente la teglia e/o sbatterla leggermente sul tavolo.

Cuocere 50-60 minuti a 180° finchè uno stecchino inserito al centro ne esce pulito.

Annunci
Contrassegnato da tag ,

Torta di mele quattro quarti in quattro e quattrotto

IMG_3301

Metti che sei su un’isola deserta, e hai tutto per fare una torta, forno e bilancia compresi,ma ti manca la ricetta…come si fa? Una ricetta classica con cui non si sbaglia, è la torta quattro quarti.
La ricetta è davvero semplice: si pesano le uova con il guscio, e gli altri ingredienti di base (burro, zucchero, farina) avranno ciascuno lo stesso peso delle uova. Non serve mettere lievito.

Torta di mele quattro quarti

Per la torta:

  • 2 uova
  • il peso delle 2 uova di zucchero
  • il peso delle 2 uova di farina
  • il peso delle 2 uova di burro
  • 2 pizzichi di sale
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • scorza gratuggiata di 1 limone
  • 1 mela

Preriscaldare il forno a 200°C, e preparare una teglia rotonda da 22cm con la carta da forno.
Sbucciare la mela e tagliarla a spicchi.
Montare gli albumi a neve fermissima, e mettere da parte.
Mettere in una ciotola i tuorli, la scorza di limone e lo zucchero, e mescolare con lo sbattitore elettrico fino ad ottenere una crema.
Aggiungere la farina setacciata insieme alla cannella e al sale, e mescolare bene.
Infine, incorporare i bianchi con delicatezza, mescolando dal basso verso l’alto, sempre nello stesso senso.
Mettere l’impasto nella testa e posizionarvi sopra gli spicchi di mele, a vostro piacimento.
IMG_3276
Infornare e cuocere per i 15 minuti a 200°C, abbassando poi la temperatura a 180° per i successivi 20 minuti. Sfornare dopo aver testato che uno stuzzicadente inserito al centro ne esca pulito.

IMG_3287

Contrassegnato da tag ,

Tagliatelle “maltagliate” allo zafferano e curcuma – non di soli dolci si può vivere

Dopo aver superato la sfida personale di riuscire a fare i croissant, un’altra sfida: la pasta fatta in casa.
Non è difficile da fare e nemmeno non impegna troppo tempo, l’importante è lavorare l’impasto abbastanza a lungo e prestare un po’ di attenzione nel momento in cui si aggiungono le uova nella farina messa a fontana, onde evitare, com’è successo a me, che le uova tentino di scappare e si riversino su tutta la spianatoia…
Ma sbagliando s’impara!
Premetto poi che mi manca lo strumento principe per questa preparazione, e cioè quella macchina che permette di ottenere una sfoglia sottile-sottile, che ti fa ottenere quello spessore che difficilmente sarebbe raggiungibile con il solo mattarello. Infatti le mie tagliatelle avevano un grosso difetto: erano eccessivamente spesse! Promemoria per la prossima volta: stirare di più la pasta o….comprare la macchina per stirarla!

Tagliatelle allo zafferano e curcuma
Ispirata dalla ricetta “Symfonia smaków: szafranowy makaron z przyprawionym masłem.” dal sito molto bello per foto e ricette “ gotujebolubi“. Grazie Google Traduttore!

shot_1353762444353

Per la Pasta (2 persone):

  • 220g di farina
  • 2 uova
  • 1 pizzico di zafferano
  • 2 cucchiai di acqua bollente
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 1/2 cucchiaino di curcuma

Mescolare lo zafferano con l’acqua bollente, e lasciare riposare per 10 minuti.
In un recipiente mettete le uova, l’olio, e l’acqua con lo zafferano, e mescolate.
Setacciare la farina con la curcuma e disponetela a fontana, ricavate un incavo al centro e ponete il miscuglio di uova che avete appena preparato.
Iniziate ad impastare, lavorando energicamente l’impasto finchè non sarà omogeneo.
Formate quindi una palla e ponetela in luogo fresco per almeno un’ora dopo averla avvolta nella pellicola trasparente.
A questo punto, dividete l’impasto in 2 parti e iniziate a stenderlo con il mattarello sulla spianatoia infarinata, facendo compiere dei quarti di giro alla pasta in modo da allargarla verso tutte le direzioni.
Una volta raggiunto lo spessore desiderato (deve essere molto fine), arrotolare l’impasto su se stesso e tagliare della rotelline che diventeranno le nostre tagliatelle.

shot_1353761590309

Cuocere la pasta in acqua bollente salata per 4/5 minuti.

shot_1353763460396

Per condirla ho utilizzato il sugo descritto nello stesso sito. Ho preparato un soffritto di cipolla con burro e olio, fatto appassire per 10 minuti circa, e quindi aggiunto zenzero, paprika dolce, cannella peperoncino, curcuma e sale.

Buon appetito! 🙂

Contrassegnato da tag , ,

Esperimento: il Croissant Francese

IMG_3053

Lo scorso week end è stato così piovoso da permettermi di preparare una ricetta un pò laboriosa: non per la difficoltà ma per i tempi tra un passaggio e l’altro.
Però ne è valsa assolutamente la pena: il risultato sono stati dei croissant deliziosi.
Non riscriverò la ricetta che ho preso da questo ottimo sito: Anice&Cannella perchè i passaggi sono spiegati con estrema cura e chiarezza, e io non potrei nè saprei aggiungere di più!

Posso solo dire che ho iniziato la sera prima. Poco prima di andare a nanna ho fatto l’impasto base e l’ho messo in frigoa riposare l’intera notte. Ero un po’ incredula, ma la mattina dopo il panetto che avevo messo in frigo era bello che lievitato.
Poi ho iniziato i vari giri, e devo ammettere che non sono sempre stata ligia con i tempi di riposo in frigo, a volte i 40 minuti son diventati 25…
Ero indecisa se metterci subito il ripieno o se tagliarle e rimpinzarle di golosità prima di mangiarle,
e alla fine ho deciso di prepararne metà con la Nutella e metà con tre quadratini di cioccolato fondente in ciascuna.
Prima d’infornare mi sono poi accorta che ero senza uova, allora ho fatto una glassa con poca aqua e molto zucchero di canna, che ho spennellato sopra al posto del tuorlo.

IMG_3046

Nonostante le mie imprecisioni il risultato è stato stupefacente: ho sfornato dei croissant che sembravano quelli del bar!

IMG_3062

Tra l’altro, visto che era una prova, ho fatto metà della dose indicata nella ricetta, e sono venuti in tutto 7 croissant e un piccolo pain au chocolat.
Di questi ne ho congelati alcuni, da riservare alla colazione del week-end.

Contrassegnato da tag ,

Cookies con burro d’arachidi e cioccolato

IMG_3035

Niente di meglio per non pensare al mal di gola che sta facendo prepotentemente capolino che dei bei biscotti con il burro d’arachidi, se poi hanno anche i fiocchi d’aveva, ancora meglio.

In questi cookies supergolosi ho aggiunto alla fine dei pezzi di cioccolato fondente e bianco, ma è possibile utilizzare svariate golosità: noci, mandorle, canditi, m&m’s o zuccherini colorati!

Non avendo problemi di dieta, una bella idea è usarne due per fare dei “panini” con in mezzo il gelato.
Io ho problemi di dieta, purtroppo, sigh!

Cookies con burro d’arachidi e cioccolato
Ispirata dalla ricetta “Half-way to heaven peanut butter cookies” dal sito “ broma bakery“.

IMG_3025

Per i cookies:

  • 110g di burro
  • 1 uovo
  • 110g di burro d’arachidi
  • 150g di fiocchi d’avena
  • 125g di zucchero di canna
  • 60g di farina
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 50g di cioccolato bianco
  • 50g di cioccolato fondente

Preriscaldare il forno a 180°.
Mescolare la farina, il lievito, il sale, il bicarbonato di sodio e metterli da parte.
In un’altra ciotola, mescolare il burro con il burro d’arachidi, lo zucchero e l’uovo. Unirvi quindi il miscuglio di farina e fiocchi d’avena.
A questo punto, tritare il cioccolato e unirlo al miscuglio.
Preparare delle palline un pò più grandi di una noce e porle su una teglia rivestita con foglio da cucina. Usando una forchetta schiacciare delicatamente ciascun biscotto in modo da appiattirli un pò.
Infornare per circa 15 minuti, e aspettare che si siano raffreddati prima d’assaggiare.
IMG_3024

Contrassegnato da tag , ,

Torta di Mele con trucco

IMG_3016

La torta di mele è la prima torta che ho imparato a preparare, grazie a mia nonna Laura che da bambina mi faceva preparare una mini torta in una mini teglia mentre lei faceva la “vera” torta…

In questa ricetta si usa un piccolo trucco: si prepara quello che è comunemente chiamato Buttermilk, che io preparo mescolando a del latte del succo di limone, e lasciando reagire i sue ingredienti, ha il potere di reagire con il bicarbonato di sodio e rendere la torta ancora più soffice. Se non vi fidate, potete pure tralasciare i limone ed aggiungere solo il latte, ma consiglio di fare una prova per vedere il risultato.
Torta di Mele
Ispirata dalla ricetta “CINNAMON-SUGAR APPLE SKILLET CAKE dal meraviglioso sito “ Joy the Baker“.

IMG_3004

Per la torta:

  • 85g di burro
  • 2 uova
  • 135g di latte
  • 2 cucchiaini di succo di limone
  • 200g di zucchero
  • 4 mele piccole
  • 2 cucchiaini di aroma di vaniglia
  • 2 pizzichi di sale
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino raso di cannella
  • 170g di farina
  • 2 cucchiai di zucchero più un cucchiaino di cannella mescolati da mettere sopra le mele

Accendere il forno a 190° e preparare una teglia rotonda di 26cm di diametro con della carta da forno.
Preparare le mele sbucciandole e tagliandole in fettine sottili.
Mescolare il latte con il limone e lasciare reagire i due ingredienti per qualche minuto. (Volendo è possibile anche usare il latte senza il limone).

Mescolare farina, lievito, cannella, bicarbonato e sale, e metterli da parte.

Mescolare bene il burro con lo zucchero, aggiungere un uovo alla volta mescolando bene possibilmente con uno sbattitore elettrico dopo ogni aggiunta. Quindi aggiungere la vaniglia e mescolare ancora.
Aggiungere metà del miscuglio di farina, mescolare, aggiungere quindi il latte con il limone, mescolare ancora e quindi aggiungere il rimanente del miscuglio di farina.

Mettere l’impasto nella tortiera, livellare, e distribuirvi sopra le mele.
Per ultimo, spargere lo zucchero mescolato con la cannella sopra le mele.

IMG_3003

Cuocere per 30 minuti, o finchè uno stuzzicadenti inserito al centro non ne esce pulito.

Contrassegnato da tag ,

Torta di carote, mandorle e cocco

IMG_2931

L’idea di fare una torta con le carote mi girava in testa già da un pò di giorni, dovevo trovare solo la ricetta giusta! Dopo lunghe ricerche ne ho trovata una quasi perfetta, peccato ci fosse dell’ananas, che a me non piace, ma che ho sostituito con della farina di mandorle.
Alla fine poi ho innondato la torta con una ganache al cioccolato bianco finta, “finta” perchè avrei dovuto mescolare il cioccolato bianco sciolto con la panna, ma non avendola in casa, l’ho mescolato con un pochino di latte e dello zucchero a velo….il risultato è stato comunque soddisfacente!
Con la mia ricetta si ottiene una torta piccolina, io ho usato una tortiera con 15cm di diametro. Se si raddoppiano le dosi per ottenere una torta più grande è necessario ricordarsi di prolungare un pò i tempi di cottura.

IMG_2924

Torta di carote, mandorle e cocco
Ispirata dalla ricetta “Carrot Cake with White Chocolate Ganache” dal bel sito “Adeline & Lumiere“.
Per la torta:

  • 70g di carote grattuggiate finemente
  • 130g di zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 65g di olio
  • 80g di farina
  • 20g di farina di cocco
  • 30g di farina di mandorle
  • 2 pizzichi di sale
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino raso di cannella
  • 1 cucchiaino scarso di aroma alla vaniglia

Preriscaldare il forno a 175° e preparare una tortiera del diametro di 15cm con della carta da forno.
(Attenzione che questa torta tende ad attaccarsi ai bordi, quindi può essere meglio imburrare un pò i bordi della tortiera se come me si mette la carta da forno solo alla base!)

Mescolare bene l’uovo con lo zucchero e l’olio, e l’aroma di vaniglia. Aggiungere la farina setacciata insieme al sale, al lievito, al bicarbonato di sodio e alla cannella.
Dopo aver mescolato bene unire le carote, la farina di cocco e la farina di mandorle, e mescolare ancora.

IMG_2913

Mettere l’impasto nella tortiera e infornare per circa 30 minuti, verificando che uno stuzzicadente inserito al centro ne esca asciutto.

IMG_2919

Contrassegnato da tag ,