Frittelle!

IMG_3459
L’anno scorso ho iniziato la ricerca della ricetta perfetta per fare le frittelle, quello che volevo ottenere era della frittelle vuote al loro interno per poterci poi mettere le crema zabaione. Dopo aver provato molte ricette, non ho trovato ancora la ricetta perfetta: o non mi piaceva il risultato dell’impasto, o non venivano vuote dentro…
Questa volta la ricetta che ho provato non viene proprio vuota dentro, ma il sapore è così buono che merita! Riempita poi con la Nutella….

Prima o poi troverò la ricetta perfetta, anzi, se avete suggerimenti, son ben accetti!

Frittelle

Ispirata dalla ricetta “Frittelle Veneziane filled with Nutella” dal sito Food Lover’s Odyssey

  • 100g di zucchero + una certa quantità per “impanare” le frittelle
  • 500g di farina “00”
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 2 uova
  • 440ml latte
  • 40g di lievito di birra (io ho usato una bustina e mezza di lievito di birra disidratato)
  • olio per friggere
  • Nutella

Da preparare la sera prima:
Mescolare in una ciotola molto capiente la farina, lo zucchero e il sale. Mescolare a parte metà del latte e le due uova, e aggiungere al mix di farina. Mescolare bene il tutto.
Riscaldare la metà restante del latte fino a renderlo appena tiepido, e scioglierci dentro il lievito.
Aggiungere il latte con il lievito agli altri ingredienti, e mescolare bene.
L’impasto sarà parecchio appiccicoso, ma va bene che sia così.
A questo punto, mettere la ciotola in frigo e farla lievitare tutta la notte.
La mattina dopo:
Tirare fuori la ciotola dal frigo e dare all’impasto, che sarà raddoppiato, una mescolata delicata.
Mettere a scaldare l’olio in una pentola a bordi alti, dovrebbe raggiungere la temperatura di circa 180°C.
Aiutandosi con due cucchiaini, immergere delle piccole porzioni d’impasto nell’olio (orientativamente l’equivalente di una noce abbondante), non più di 5 alla volta altrimenti la temperatura dell’olio scende troppo. Girare le frittelle in modo che si cuociano uniformemente da ambo i lati. Ci vorranno un po’ meno di 5 minuti.
Togliere le frittelle dall’olio, asciugarle con carta assorbente, e quando si saranno un po’ raffreddate, passarle nello zucchero.
Quindi, riempirle di Nutella.

IMG_3464

Contrassegnato da tag ,

Zebra Cake

IMG_3392

Questa è una torta buona e d’effetto, è bellissimo vedere come cambiando il metodo con cui si mescolano i due impasti, quello alla vaniglia e quello al cioccolato, si ottengono disegni differenti.

IMG_3398

La ricetta originale prevederebbe la doppia quantità di burro, ma sinceramente in una torta dove ci sono già 5 uova e MEZZOCHILO di zucchero, non me la sono sentita di mettere quasi quattro etti di burro. Con la quantità che ho usato io il dolce viene comunque molto buono, e un pochino meno calorico.
Se penso che 100g di burro contengono 750 calorie, 400g sono 3000 calorie….Help!

Domani ho la dietologa, forse sono più sensibile all’argomento calorie per questo.

Zebra Cake

Ispirata dalla ricetta “Zebra Bundt Cake” dal sito Bakers Royale

  • 170g di burro
  • 390g di farina
  • 2 cucchiaini di lievito
  • 2 pizzichi abbondanti di sale
  • 400g + 100g di zucchero
  • 50g di cacao in polvere
  • 70g di acqua
  • 1 bustina di vanillina
  • 5 uova
  • 150g di latte

Preriscaldare il forno a 180° e preparare una teglia a ciambella con il burro e la farina affinchè la torta non resti attaccata.

Preparare la farina setacciata con lievito e sale, e porre da parte.

In una ciotola mescolare bene il cacao, 100g di zucchero e l’acqua, e mettere da parte.

Mettere il burro fuso con 400g di zucchero in una ciotola molto capiente, e mescolare con lo sbattitore elettrico.
Aggiungere la vanillina e le uova una alla volta, mescolando bene dopo ciascuna aggiunta.
Aggiungere la farina in tre volte alternandola con il latte, mescolando sempre bene dopo ciascuna aggiunta.

A questo punto, mettere circa 450g dell’impasto così ottenuto nella ciotola preparata precedentemente con il cacao, e mescolare bene.
Così otterremo i due composti, uno alla vaniglia e uno al cioccolato.

Ora viene il bello!

IMG_3378

Con un cucchiaio da gelato o con un cucchiaio normale, mettere due cucchiaiate di vaniglia nella tortiera. Quindi mettere sopra alla vaniglia due cucchiaiate di crema al cioccolato.

IMG_3379

Continuare così fino all’esaurimento delle due creme.

IMG_3387

Per aiutarsi a far espandere la crema sul fondo, è possibile inclinare leggermente la teglia e/o sbatterla leggermente sul tavolo.

Cuocere 50-60 minuti a 180° finchè uno stecchino inserito al centro ne esce pulito.

Contrassegnato da tag ,

Crostata di Pesche, Pistacchi e Mandorle

IMG_3358_1

Adoro questa ricetta: i pistacchi e le mandorle sono dei piccoli gioielli. La frolla diventa così profumata con la loro presenza!

La base è molto rapida da preparare, e va bene anche per una crostata di marmellata.

Per la copertura ho usato le pesche sciroppate perchè questa non è la stagione giusta, ma è possibile usare anche le pesche fresche…o le albicocche…o entrambe, perchè no?

Non c’è da spaventarsi se il preparato di pesche con il liquido di limone, zucchero, maizena e acqua è troppo liquido, perchè si asciugherà con la cottura e diventerà simile ad una marmellata, e la base non resterà cruda.

Crostata di Pesche, Pistacchi e Mandorle

Ispirata dalla ricetta “Apricot-Pistachio Tart” dal libro “Home Baked Comfort” di Kim Laidlaw

Per la frolla:

  • 1 tuorlo
  • 60g di zucchero
  • 155g di farina
  • 125g di burro
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 30g di mandorle
  • 30g di pistacchi
  • un po’ di mandorle a lamelle per guarnire

Per la copertura di Pesche:

  • 1 barattolo di pesche sciroppate
  • 90g di zucchero
  • succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 1 cucchiaio di acqua bollente

Preriscaldare il forno a 190°, preparare con la carta da forno una tortiera da 22cm.
In un robot da cucina, frullare pistacchi, mandorle e zucchero finchè siano ben combinati e mandorle e pistacchi si siano ridotti a farina.
Aggiungere la farina e il sale e frullare.
Aggiungere il burro freddo tagliato a pezzetti ed il tuorlo, e frullare fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Mettere da parte circa 90g d’impasto per la copertura, e usare il restante per preparare la base nella tortiera: lo si rovescia nella tortiera e lo si compatta bene con le dita.

Mettere la tortiera a riposare in frigo.

Preparare le pesche: in una ciotolina mescolare l’acqua calda con la maizena, e mettere da parte. Tagliare le pesche in pezzi piccoli, riporle in una ciotola insieme allo zucchero e al succo di limone, e mescolare. Aggiungere alla pesche anche la maizena con acqua preparata prima.

A questo punto tirare fuori la tortiera dal frigo, e versarci sopra le pesche insieme alla parte liquida che si è formata.
IMG_3349_1

Quindi ricoprire con la rimanente pasta sbriciolata e qualche lamella di mandorle.

IMG_3352_1

Cuocere per 45/50 minuti.

Contrassegnato da tag , , ,

Torta di mele quattro quarti in quattro e quattrotto

IMG_3301

Metti che sei su un’isola deserta, e hai tutto per fare una torta, forno e bilancia compresi,ma ti manca la ricetta…come si fa? Una ricetta classica con cui non si sbaglia, è la torta quattro quarti.
La ricetta è davvero semplice: si pesano le uova con il guscio, e gli altri ingredienti di base (burro, zucchero, farina) avranno ciascuno lo stesso peso delle uova. Non serve mettere lievito.

Torta di mele quattro quarti

Per la torta:

  • 2 uova
  • il peso delle 2 uova di zucchero
  • il peso delle 2 uova di farina
  • il peso delle 2 uova di burro
  • 2 pizzichi di sale
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • scorza gratuggiata di 1 limone
  • 1 mela

Preriscaldare il forno a 200°C, e preparare una teglia rotonda da 22cm con la carta da forno.
Sbucciare la mela e tagliarla a spicchi.
Montare gli albumi a neve fermissima, e mettere da parte.
Mettere in una ciotola i tuorli, la scorza di limone e lo zucchero, e mescolare con lo sbattitore elettrico fino ad ottenere una crema.
Aggiungere la farina setacciata insieme alla cannella e al sale, e mescolare bene.
Infine, incorporare i bianchi con delicatezza, mescolando dal basso verso l’alto, sempre nello stesso senso.
Mettere l’impasto nella testa e posizionarvi sopra gli spicchi di mele, a vostro piacimento.
IMG_3276
Infornare e cuocere per i 15 minuti a 200°C, abbassando poi la temperatura a 180° per i successivi 20 minuti. Sfornare dopo aver testato che uno stuzzicadente inserito al centro ne esca pulito.

IMG_3287

Contrassegnato da tag ,

Krapfen – e non serve dire altro.

IMG_3240
Ho scoperto un blog veramente molto valido, soprattutto per quanto riguarda i lievitati.
Lo scorso week-end ho seguito le indicazioni del blog “Profumo di lievito” per preparare un panettone con il lievito di birra, farcito poi con scaglie di cioccolato bianco e fondente. Questa settimana ho seguito questo post ed ho preparato dei krapfen, guarniti alcuni con marmellata d’albicocche e alcuni con nutella.
Ho seguito pari pari le indicazioni, con l’eccezione del malto e del rum che non ho messo. Devo aver messo un pò troppa fretta all’ultima lievitazione però perchè alla fine i krapfen che avevo fatto con il tagliapasta, non sono venuti ben lievitati, mentre quelli che ho realizzato dai ritagli di pasta avanzati, rilavorati e fatti schiacciando semplicemente delle palline di pasta, son venuti perfetti…
Curiosamente poi i krapfen fatti con il taglia-pasta han preso una forma elittica, credo seguendo il verso di tiratura dell’impasto con il mattarello.
Promemoria per me: la prossima volta, niente taglia-pasta, ma metodo pallina-schiacciata!
IMG_3246
Son venuti buoni anche i krapfen meno lievitati, solamente somigliavano più a delle frittelle….

Contrassegnato da tag ,

Cookies Avena, Cioccolato bianco e Matcha

IMG_3150

Non bisognerebbe mai fare biscotti troppo golosi quando si è a dieta…finisce che poi uno tira l’altro…DISASTRO!

Questi biscotti hanno una consistenza “chewingosa”, profumano di cioccolato bianco e Matcha che è una delizia e il grosso difetto che hanno è che sono brutti!

Cookies Avena e Matcha

Per i Cookies:

  • 115g di burro
  • 1 uovo
  • 125g di zucchero
  • 120g di fiocchi d’avena
  • 95g di farina
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • mezzo cucchiaino di aroma di vaniglia
  • 1/4 di cucchiaino di sea salt
  • 1 cucchiaino abbondante di tè Matcha
  • 90g di gocce di cioccolato bianco

Preriscaldare il forno 1 175°.

In una ciotola setacciare insieme la farina, il lievito,il sale ed il Matcha. Mettere da parte.

Sciogliere il burro nel microonde e mescolarlo bene con lo zucchero. Aggiungere l’uovo e la vaniglia, e continuare a mescolare fino a quando non sono ben amalgamati.

Aggiungere il composto a secco insieme all’avena al composto di burro, e mescolare bene.

Infine aggiungere le gocce di cioccolato bianco.

Utilizzando 2 cucchiaini, prelevare l’impasto e porlo in piccoli cumuli su un foglio di carta da forno.
Attenzione che i Cookies tendono ad espandersi molto, quindi è bene tenere una certa distanza tra un biscotto e l’altro, direi almeno 4cm.

Cuocere i biscotti per circa 20 minuti, finchè diventano dorati. Togliere dal forno e lasciate raffreddare prima di assaggiare.

IMG_3136

Contrassegnato da tag , , ,

Crostata con marmellata di fragole e crema frangipane alla ricotta

IMG_3127 copy

L’idea di fare questa torta è nata da una serie di eventi.
Un barattolo di marmellata di fragole aperto stamattina, che rischiava di restare inutilizzato nel frigo.
L’idea di fare una crema frangipane per rendere più sofisticata una crostata, ma l’immediata constatazione che mi avrebbe portato a fare un torta con 300g di burro…TRECENTO! e no, non si può fare…da cui la sostituzione del burro con la ricotta.
La verifica degli ingredienti nella credenza, e trovare solo 60g di farina di mandorle, quando ce ne voglio almeno 100g. Per fortuna c’erano dei pistacchi abbandonati, che son stati tramutati in farina di pistacchi e han salvato la situazione.

Crostata con marmellata di fragole e crema frangipane alla ricotta

Per la pasta frolla:

  • 200g di burro
  • 1 uovo
  • 100g di zucchero
  • 300g di farina
  • 4g di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • scorza di un limone
  • un pizzico di sale

Per la crema frangipane alla ricotta:

  • 100g di ricotta
  • 1 uovo
  • 100g di zucchero
  • 60g di farina di mandorle
  • 40g di farina di pistacchi
  • 30g fecola di patate
  • qualche goccia di aroma alla mandorla

La marmellata:

  • 300g di marmellata di fragole

Preparare la pasta frolla almeno un’ora prima, perchè è importante lasciarla un tempo sufficiente in frigo affinchè si solidifichi e possa essere lavorata senza che si sbricioli.

Per la pasta frolla, io uso un robot da cucina, metto tutti gli ingredienti nel mixer e faccio girare finchè il composto non si è ben amalgamato, con il burro appena tolto dal frigo.
Se non avete il robot da cucina, mettete su una spianatoia la farina con il lievito, la vanillina, il pizzico di sale, il burro un po’ ammorbidito, lo zucchero, e ottenete un composto sbricioloso. Aggiungete quindi l’uovo ed impastate bene.
A questo punto formate un panetto e mettetelo in frigo avvolto nel cellophane per almeno una trentina di minuti.

Preriscaldate il forno a 180°, preparate una teglia tonda bassa da 26cm imburrandola.

Preparate la crema frangipane, mescolando lo zucchero con la ricotta, aggiungete le gocce di aroma e l’uovo e mescolate con uno sbattitore. Aggiungete quindi la farina di mandorle e di pistacchi e la fecola di patate continuando a mescolare con lo sbattitore dopo ogni aggiunta.

Prendete la pasta frolla dal frigo e stendetela con il mattarello, quindi riponetela sulla tortiera tagliando la pasta in eccesso. (Avanzerà un pò di frolla che potrà essere utilizzata per fare dei biscotti)
Bucherellate il fondo con una forchetta, e ricopritela con della carta da forno su cui adagerete dei fagioli secchi per evitare che gonfi troppo durante la cottura.
Infornare per 10 minuti a 180°, togliete quindi la cartaforno con i fagioli e cuocete per altri 5 minuti.

A questo punto ricoprite la frolla con la marmellata di fragole, e spalmate sopra la marmellata la crema frangipane con delicatezza, livellandola bene con una spatola.
Infornare per circa 35 minuti sempre a 180°.

IMG_3119 copy

A questo punto ricoprite la frolla con la marmellata di fragole, e quindi spalmate sopra la marmellata la crema frangipane con delicatezza, livellandola bene con una spatola.
Infornare per circa 35 minuti sempre a 180°.

IMG_3123 copy

Contrassegnato da tag , , , , ,